Radiatori x Kart

COM’È COSTRUITO E COME FUNZIONA UN RADIATORE
Tutti lo utilizzano, ma forse non tutti sanno come siano fatti e come funzionino i radiatori New Line, lavorati a mano e curati in ogni minimo dettaglio. Ecco, allora, un piccolo ripasso, partendo proprio dalle basi: Perché bisogna raffreddare il motore?
Ogni motore a scoppio compie un determinato ciclo di funzionamento che produce calore. I motori a 2 tempi, per esempio, hanno 2 fasi. Per “controllare” l’eccessivo calore che produce un motore è necessario avere uno strumento che lo raffreddi e lo mantenga sempre a temperature mai più alte dei 60ºC e mai più basse dei 45ºC: il radiatore, appunto.
Com’è costruito un radiatore?
A vederlo, un radiatore New Line si presenta con la “faccia” caratterizzata da delle specie di grate. Ma sono grate studiate in ogni minimo dettaglio.
Le masse radianti arrivano in forma grezza: sono composte da tubi a sezione che vanno a formare delle cannette, attraversate da alcune serpentine d’alluminio. Dopo aver effettuato su di esse un trattamento termico, affinché rilascino più velocemente il calore, queste vengono sfilacciate per far sì che l’aria trovi più attrito possibile. È importante che l’aria investa bene il radiatore per aiutare l’opera di raffreddamento dell’acqua che scorre nelle masse radianti. I fianchi, ai quali vengono applicati i ganci per i supporti del radiatore, sono in alluminio. Le vaschette sono invece la parte superiore e inferiore del radiatore e vengono lavorate a mano.
Tutte le parti del radiatore vengono quindi assemblate e testate per evitare eventuali microporosità che ne diminuirebbero l’efficienza.
Non sempre spendere meno significa risparmiare

1–20 di 36 risultati